UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Una settimana con la gioia

La festa di Avvenire e del settimanale diocesano "Il Popolo" arriva all'evento centrale della stagione estiva della località adriatica nella serata con il vescovo di Rieti, mons. Domenico Pompili.
18 luglio 2017

Progetto ambizioso: un'estate nella gioia. La parrocchia di Bibione lo propone come filo conduttore del programma 2017 che entra ora nel clou con la settimana della «Festa di Avvenire e de Il Popolo», settimanale della diocesi di Concordia- Pordenone. Un progetto con un preciso riferimento all'esortazione apostolica Evangelii gaudium, presente a Bibione grazie a una mostra in venti pannelli nel bookshop parrocchiale.
La gioia è stata testimoniata sinora da padre Ibrahim Alsabagh, parroco ad Aleppo, da un coro filippino, dal senegalese Youssou, il 'vu cumprà' che è riuscito a far di suo figlio un avvocato, mentre sono attese le voci dell' ugandese suor Rosemary Nyirumbe che salva le bambine soldato, di padre Pattòn custode di Terrasanta (cui va il Premio Padovese), del cardinale albanese Ernest Simoni, sopravvissuto a 28 anni di lavori forzati. Gioia protagonista anche nelle serate di teatro (da don Benzi all'azzardo), i tremila presenti alla Messa col vescovo Pellegrini (domenica scorsa), la partecipazione alla notte bianca con la parrocchia aperta sino a tardi ogni giovedì, come le visite alla cappella della Sindone per un percorso spirituale. Risposta sempre molto numerosa, tanto che il parroco don Andrea Vena dice che «ormai desidero solo continuare a lasciarmi sorprendere, sta accadendo settimana dopo settimana. Anche gli 80 volontari della parrocchia mi dicono che quest' anno è tutta una festa. Sono sempre presenti, hanno il polso della situazione: seguono gli eventi, accolgono il pubblico, accompagnano gli ospiti. Ormai c'è una bella empatia: leggono, cercano idee e personaggi. E il programma si arricchisce».
L'undicesima Festa bibionese culmina nella serata di domani, ospite monsignor Domenico Pompili, vescovo di Rieti, che sarà introdotto dal direttore di Avvenire Marco Tarquinio e intervistato da Vito Salinaro. Con questa serata su «Parola & parole» la Festa aiuterà a capire come stanno le comunità delle zone colpite dal terremoto. Bibione ha partecipato con 20 e 25 mila euro allo sforzo per ricostruire Accumoli e Amatrice. Per la prima volta sarà presente alla Festa anche la Regione Veneto con il vice presidente Forcolin per una serata che è sempre stata condivisa dalle istituzioni locali, con il sindaco Codognotto e tutti i presidenti di categoria, sostenitori della proposta estiva della parrocchia.
Cosa aspettarsi ancora? Complice il Sinodo anticipa don Andrea - nel 2018 arriverà un'estate con i giovani. Meglio di così...
(Simonetta Venturin)

da Avvenire del 18 luglio 2017, pag. 18