UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Uno stile di comunicazione

Si è svolto venerdì 3 e sabato 4 novembre il primo appuntamento per il percorso di formazione "Raccontare la carità" cui hanno preso parte più di 100 delegati da tutte le Diocesi italiane. A gennaio la prima lezione online.
6 novembre 2017

Due giorni di lavori intensi e partecipati per il primo appuntamento di “Raccontare la carità”, percorso di formazione promosso dall’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della CEI – con il contributo di Caritas Italiana e del Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica – su richiesta della Consulta ecclesiale degli organismi socio-assistenziali.
Si è cominciato venerdì 3 novembre. Dopo i saluti di don Armando Zappolini (presidente Cnca) e di don Ivan Maffeis (direttore UCS CEI), Federico Badaloni (giornalista, musicista e architetto dell’informazione) ha spiegato e approfondito il ruolo del comunicatore e l’importanza di darsi una strategia progettuale in un mondo in cui la comunicazione è notevolmente cambiata e i vecchi schemi non si possono più applicare con efficacia.

Nella mattinata di sabato 4 sono state invece presentate alcune buone pratiche già in atto cui ispirarsi.
Francesco Spagnolo (giornalista, ufficio comunicazione Caritas Italiana) ha illustrato due esperienze dall'approccio comunicativo differente: il portale di notizie Inmigration.caritas.it e il mensile "di strada" Scarp de’ tenis, evidenziando le attenzioni, lo stile e il fine che accomuna due strumenti di comunicazione che agiscono su piani diversi ma egualmente funzionali. Paolo Cortellessa (addetto studi e ricerche per il Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica) ha “navigato” la mappa dell’8 per mille, (disponibile sul sito dedicato ) per capire quanto la Chiesa fa sul territorio attraverso l’individuazione dettagliata delle opere di carità. Infine, è stato proiettato uno spezzone del docufilm “Il lavoro che vogliamo” di Andrea Salvadore per Tv2000.

Il corso, destinato agli operatori delle Diocesi, delle Caritas e delle organizzazioni del terzo settore di ispirazione cristiana, prosegue con altri 5 appuntamenti, da gennaio a maggio 2018: i primi quattro online, l’ultimo in presenza. Questo il calendario:

Mercoledì 31 gennaio (18.00 - 19.30) | Domenico Iannacone (Giornalista e autore tv): “Come un evento può diventare una notizia”

Giovedì 22 febbraio (18.00 – 19.30) | Don Adriano Bianchi (presidente FISC e ACEC): “Il passaggio delle notizie dalla carta alla rete”

Martedì 20 marzo (18.00 – 19.30) | Gianni Panozzo (Video-maker): “Come si costruisce un video”

Martedì 10 aprile (18.00 – 19.30) | Matteo Calabresi (Responsabile del Servizio per la promozione del sostegno economico alla Chiesa Cattolica): “Come nasce una campagna”

Giovedì 10 maggio (11.00 - 17.00) | In presenza, a Roma in sede che verrà comunicata in seguito. Tra i relatori Francesco Zizola (fotografo): “La lettura dell’immagine”

I video degli incontri saranno trasmessi sul canale YouTube dell’UNCS, senza limitazioni di accesso, dove rimarranno a disposizione dopo la diretta.

Partecipando alle quattro dirette, che saranno moderate dal giornalista Mariano Bottaccio (CNCA), sarà possibile interagire con i relatori inviando loro delle domande attraverso un sms.

La registrazione integrale di venerdì 3 novembre e sabato 4 novembre è già disponibile sul canale Youtube dell'UNCS.