UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

A “La villa” il premio Signis

Mostra del Cinema di Venezia: il premio cattolico Signis è stato assegnato al film francese “La villa”. Menzione speciale per l'israeliano “Foxtrot”.
7 settembre 2017

La giuria Signis – Organizzazione mondiale cattolica per le comunicazioni, Signis.net –, presieduta a Venezia 74 da Douglas Fahleson (Irlanda) e composta dal segretario Massimo Giraldi (Italia), Iván Giroud (Cuba), Marianela Pinto (Ecuador) e Callum Ryan (Australia), ha deciso di assegnare il riconoscimento al film francese “La villa” con la seguente motivazione: “Una rappresentazione contemporanea del mondo in cui viviamo oggi. ‘La villa’ ha molto da dire sui legami familiari, il significato della casa, il rapporto con i vicini (migranti), e il confronto con la popolazione che invecchia. In un tranquillo villaggio di pescatori minacciato dall’urbanizzazione, tre fratelli tornano a vedersi per prendersi cura dei genitori malati. Questo cambiamento diventa catalizzatore di speranza che coinvolge tutti. Un’onesta e commovente celebrazione della vita”. Ne ha dato notizia l'agenzia Sir.

I membri della giuria Signis - si legge - hanno ritenuto opportuno conferire una menzione speciale a un altro film del Concorso, “Foxtrot”. “Ci porta in un viaggio inaspettato di dolore – si legge nella nota della Giuria – seguendo la perdita del figlio adulto di una famiglia. Quanto della nostra sofferenza è da attribuire alla nostra pura volontà e quanto invece è già prestabilito? Un onesto film di natura psicologica che parla anche della guerra e delle ferite della famiglia”.

I componenti della Giuria Signis alla Mostra del Cinema di Venezia: Douglas Fahleson (Irlanda) è un regista, scrittore e produttore, membro del board di Signis Europa con incarichi alla comunicazione; Massimo Giraldi (Italia) è un giornalista e critico cinematografico, Segretario della Commissione Nazionale Valutazione Film presso l’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali della Cei; Iván Giroud (Cuba) è uno studioso di cinema, Presidente del Festival Internacional del Nuevo Cine Latinoamericano a Cuba; Marianela Pinto (Ecuador) è esperta di comunicazione, film producer e membro di ASOCINE – Asociación de Cineastas del Ecuador; Callum Ryan (Australia) è un giovane critico cinematografico che lavora presso l’Australian Catholic Office for Film & Broadcasting a Sydney.