UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Bullismi in rete: formazione per giornalisti

L'Ucsi Lazio organizza il convegno "Bullismi in rete", che si svolgerà a Roma, presso il Liceo Seneca (via F. Albergotti, 35), giovedì 25 ottobre dalle 9.00 alle 13.30.
17 ottobre 2018

L'Ucsi Lazio organizza il convegno "Bullismi in rete", che si svolgerà a Roma, presso il Liceo Seneca (via F. Albergotti, 35), giovedì 25 ottobre dalle 9.00 alle 13.30.
La violenza in rete è certamente uno dei fenomeni più allarmanti dei nostri tempi. La sua diffusione, che va di pari passo con la disponibilità dei nuovi dispositivi digitali (gli smartphone) e mediali, e alla disponibilità di nuove applicazioni web (i social network), sta comportando pesanti riflessi sulla vita sociale, culturale ed economica del mondo contemporaneo.
Un fenomeno che coinvolge persone di ogni categoria sociale, professionale e culturale ma che ha come principali vittime i soggetti deboli, in particolare i minori, come confermano a livello nazionale i dati Istat, secondo cui più del 50% dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni ha avuto a che fare con episodi di bullismo, e a livello regionale le recenti indagini (“Web reputation e comportamenti a rischio online degli adolescenti in Italia”) - svolte dalla Universtità La Sapienza e Lumsa per il Corecom Lazio - da cui emerge che i rischi più diffusi sono il bullismo, sia offline che online (27,8), seguito dal sexting (20,1) e dall’abuso dei dati personali, con percentuali variabili a seconda delle sue diverse forme. Bullismo offline e cyberbullismo interessano tutte le forme del panorama social: il 39,6% delle vittime lo ha sperimentato su Facebook, il 31,7% su WhatsApp, il 14,3% tramite chiamate e SMS sul proprio cellulare e l’8,1% su Instagram".

Il corso formativo, ai cui partecipanti saranno attribuiti dall'Ordine dei giornalisti 4 crediti formativi, intende esplorare e approfondire le cause e i possibili rimedi, in particolare mettendo a fuoco le responsabilità - anche deontologiche - e le modalità narrative. Iscrizioni tramite la piattaforma Sigef.