UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Contro i prepotenti c’è il «Bullettino» degli studenti

Il settimanale diocesano di Tortona Il Popolo ha diffuso 'Il Bullettino di classe', il giornale realizzato dagli studenti della V B della scuola 'De Amicis' di Broni (Pavia).
10 luglio 2018

Con la fine dell'anno scolastico, il settimanale diocesano di Tortona Il Popolo ha diffuso 'Il Bullettino di classe', il giornale realizzato dagli studenti della V B della scuola 'De Amicis' di Broni, in provincia di Pavia, al quale hanno lavorato per alcune settimane con il maestro Davide Bianchi.
Il 'Bullettino' si apriva con l'editoriale di classe in cui venivano spiegati i contenuti del giornale, una serie di 'monografie' sugli argomenti che più avevano interessato i ragazzi nei cinque anni di scuola primaria: matematica e geometria, arte e poesia, storia e politica estera e molto altro. Un lavoro originale e accurato, frutto di uno studio su come nasce e come si legge un giornale. «Lo abbiamo chiamato così - spiegano i giornalisti in erba - perché abbiamo sempre provato a vedere le cose con ironia e senso del paradosso: questo titolo è il nostro modo di deridere i prepotenti, ma anche di affrontare con leggerezza anche le questioni più delicate».
Il progetto si è inserito nel solco dell'attenzione che Il Popolo riserva da sempre alla scuola e ai giovani, convinto di come sia fondamentale l'apertura alle nuove generazioni per il futuro del giornale. Ne sono prova, tra l'altro, la presenza sui social Instagram e Facebook (e a breve il nuovo sito Internet) e l'alternanza scuola-lavoro: a giugno Il Popolo ha ospitato due studenti liceali.
(Marco Rezzani)

da Avvenire del 10 luglio 2018, pag. 20