UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Don Ammirati vicesegretario generale e portavoce del CCEE

La nomina a conclusione dell’assemblea generale dei vescovi europei, svoltasi a Poznań (Polonia, 13-16 settembre).
17 settembre 2018

“Ringrazio la Presidenza del Ccee per avermi chiamato a questo incarico. Con tanta gratitudine e altrettanta trepidazione accolgo l’invito a servire più da vicino la Chiesa in Europa, affidando questo nuovo ministero alla protezione materna di Maria Santissima”. Così don Antonio Ammirati (nella foto accanto al presidente del CCEE, Card. Angelo Bagnasco) commenta al Sir la nomina a nuovo vicesegretario generale e portavoce del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa, a conclusione dell’assemblea generale dei vescovi europei a Poznań (Polonia, 13-16 settembre).

Don Ammirati, nato il 19 maggio 1974, è stato ordinato sacerdote il 17 aprile 1999 per l’arcidiocesi di Crotone-Santa Severina in Calabria. Già segretario generale della curia diocesana, è regista, giornalista pubblicista e autore televisivo. Dal 2002 al 2014 ha lavorato presso l’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, in particolare nella gestione del settore televisivo e come regista della trasmissione della messa domenicale su RaiUno. È stato consulente del TG1 per le dirette delle celebrazioni papali e consulente del programma Rai “A Sua Immagine.
Ha lavorato nella cooperazione internazionale come coordinatore del Servizio Interventi caritativi a favore del Terzo mondo della Cei. È membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Comunicazione e Cultura della Cei, e segretario del Consiglio di amministrazione della Fondazione Ente dello Spettacolo. È consulente editoriale, autore e regista presso l’emittente cattolica Tv2000 per la quale segue anche gli eventi presieduti dal Papa, in collaborazione con Vatican Media.