UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Il film si fa in parrocchia

Una commedia sulla famiglia per raccontare la misericordia da una frase del Papa: "Il matrimonio è come una pianta, va curato, e non è come un armadio che deve restare lì a prendere polvere".
30 ottobre 2018

Si può raccontare la misericordia in famiglia con un film a basso budget, con 131 attori non professionisti e raggiungere migliaia di persone in diverse diocesi italiane?
Si, è il progetto di "Come una rosa nell'armadio", film nato nella comunità parrocchiale di San Siro a Sanremo, all'interno del gruppo adulti e famiglie dell'Azione Cattolica. Un progetto ambizioso sostenuto sin dall'inizio anche dalla diocesi di Ventimiglia- San Remo in particolare dal vescovo monsignor Suetta. Tre mesi per scrivere la sceneggiatura (a cura di tre membri del gruppo), quattro per le riprese (con oltre 40 location coinvolte), e tre per il montaggio realizzato dall'unico professionista, il giovane regista locale Fulvio Bruno.
Il film è una commedia sulla famiglia, in grado di veicolare un messaggio estratto da un discorso di papa Francesco: "Il matrimonio è come una pianta, va curato, e non è come un armadio che deve restare lì a prendere polvere". Illuminati da queste parole, gli sceneggiatori del gruppo parrocchiale hanno dato vita alla storia della famiglia Marasco, con il protagonista Domiziano che si ritrova disoccupato e costretto a indossare i panni del casalingo tuttofare, mentre la moglie Liliana finalmente ottiene un posto fisso. Da qui una serie di situazioni tragicomiche che Domiziano dovrà affrontare per adattarsi ai suoi nuovi panni, col suo matrimonio provato dagli eventi che sembrerà sempre più la rosa di Liliana, da lui lasciata appassire per trascuratezza. Solo la fatica e la sollecitudine reciproca potranno ridare vita e nuovo vigore alla sua famiglia.
Il film cerca di affrontare questi temi con serietà e delicatezza, senza eccedere in drammaticità, ma accennando anche agli inevitabili lati umoristici e divertenti della vita familiare.
L'idea originale di un film sulla misericordia in famiglia ha preso forma nella normale programmazione del gruppo dell'Azione Cattolica, e man mano il progetto si è ampliato siano ad approdare il 18 novembre 2016 al Teatro Ariston di Sanremo realizzando un inaspettato sold out.
Da lì in avanti è stato un susseguirsi di inaspettati successi di pubblico e di critica, dalla programmazione cinematografica per le scuole di Sanremo, alla trasmissione dedicata da Tv2000 ("Il diario di papa Francesco") dalla consegna del Dvd al Santo Padre alle tante proiezioni in diverse diocesi italiane, sino alla presentazione a Roma in piazza San Pietro all'incontro nazionale dell'Azione Cattolica. In questi due anni molte parrocchie hanno acquistato il Dvd di un film "che parla di Dio senza mai nominarlo", come strumento per i corsi di preparazione al matrimonio cristiano. Il film ha un sito dedicato ( www.comeunarosanellarmadio.it) in cui sono disponibili foto e video e la spiegazione dettagliata del progetto.

(Giulio Mascarello)

da Avvenire del 30 ottobre 2018, pag. 20