UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Marsala: per la comunicazione pastorale nasce “L’inforMatrice”

Dal 1 gennaio la Chiesa Madre di Marsala pubblica un mensile di comunicazione pastorale: "L’inforMatrice". La pubblicazione non servirà soltanto a trasmettere le notizie della parrocchia, ma punta a coinvolgere l’intera comunità creando occasioni di relazione e di condivisione.
12 gennaio 2017

Dal 1 gennaio la Chiesa Madre "S. Tommaso di Canterbury" di Marsala pubblica "L’inforMatrice", nuovo mensile di comunicazione pastorale. La pubblicazione non servirà soltanto a trasmettere le notizie della parrocchia, ma punta a coinvolgere l’intera comunità creando occasioni di relazione e di condivisione. "La comunicazione della Chiesa - spiega don Alessandro Palermo, vicario parrocchiale e responsabile del mensile - prima ancora di trasmettere notizie è sempre un evento di comunione, è un luogo privilegiato dove apprendere i criteri della partecipazione e della relazione (Direttorio per le comunicazioni della CEI). La sfida comunicativa, oggi, non consiste soltanto nell’efficienza informativa ma nell’efficacia relazionale. I media, infatti, non servono soltanto per potenziare l’informazione ma per costruire opportunità di comunione". Tre gli elementi caratterizzanti della copertina: un breve messaggio dell’Arciprete don Giuseppe Ponte, un articolo di fondo che ospiterà una specifica tematica e una vignetta a cura di don Giovanni Berti, sacerdote della diocesi di Verona. All'interno trovano spazio 4 rubriche di condivisione (Vangelo - esperienze pastorali - società - storia, arte, cultura) e le notizie principali del mese. "La redazione del mensile intende diventare uno spazio culturale - conclude don Palermo - perché è facendo comunicazione che diventa possibile elaborare cultura, un compito questo che vede come primi protagonisti i giovani e le loro domande". La pubblicazione dello stampato sarà a uso interno per la promozione dell’azione pastorale e la distribuzione sarà gratuita: il formato cartaceo sarà disponibile in parrocchia, quello digitale nel sito web e sulla pagina Facebook dedicata.