UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Prevenzione contro la web-dipendenza

La diocesi di Ragusa ha predisposto un sussidio e un ciclo di incontri: «Percorsi di prevenzione delle dipendenze da Internet e social network».
27 novembre 2018

Come gestire il rapporto che giovani e giovanissimi hanno con i social network? È una domanda alla quale non è semplice trovare risposte che vadano bene per tutti i ragazzi. La diocesi di Ragusa, con l’apporto dell’Ufficio di pastorale della salute, ha predisposto un sussidio e un ciclo di incontri («Percorsi di prevenzione delle dipendenze da Internet e social network»), destinato alle scuole medie e superiori e alle comunità parrocchiali.

«Il problema - afferma don Giorgio Occhipinti, direttore dell’Ufficio diocesano di Pastorale della salute - non è l’uso, ma l’abuso dei social network». In taluni casi si arriva, infatti, anche a una vera e propria dipendenza. L’Internet Addicition Disorder è l’ossessione di voler condividere la propria vita sui social o la navigazione compulsiva sul web. Può provocare un’alienazione dal mondo 'reale'. Non si riesce, come con le droghe o il gioco d’azzardo, a fare a meno di cercare connessioni virtuali, perdendo la capacità di controllo sull'abitudine». E allora? «Possiamo decidere noi con chi comunicare e con chi relazionarci, a partire dalle persone che frequentiamo nel mondo reale, portando rispetto ai nostri interlocutori, come se ci fossero fisicamente accanto».