UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

“Scarp de’ tenis”: a novembre immigrazione e sicurezza

È in vendita il numero di novembre di "Scarp de' tenis", il mensile della strada promosso da Caritas Ambrosiana e Caritas Italiana.
30 ottobre 2018

"Il tema è certamente di quelli che divide in due la platea. Come nei talk show che affollano i palinsesti, ci si divide tra buonisti e cattivisti. Poche volte però si guarda alla sostanza. Il tema è quello
della sicurezza, termine dietro al quale si celano così tante sfumature che è impossibile contenerle in slogan che guardano solo al consenso".

Così comincia l'editoriale di Stefano Lampertico per il numero di novembre di Scarp de' tenis, il mensile della strada promosso da Caritas Ambrosiana e Caritas Italiana.

"Su questo tema - prosegue Lampertico -, e in particolare sulle ricadute che il Decreto Sicurezza recentemente approvato dal Governo avrà sull'accoglienza, dedichiamo la storia di copertina. Che volutamente accompagniamo con un titolo che suona come provocazione. Irregolari, per legge. Già, perché nel Decreto, come raccontiamo nel giornale, ci sono contenuti preoccupanti, come sottolineano le organizzazioni impegnate nell'accoglienza.
Provo a fare sintesi, riprendendo alcune osservazioni della Fio.PSD, la federazione che riunisce le organizzazioni che lavorano per i senza dimora.

Primo punto: l’abrogazione del permesso di soggiorno per motivi umanitari e l’introduzione di permessi di soggiorno speciali comporterà l’ aumento del numero di persone irregolari sul territorio o con uno status giuridico sospeso o incerto. Persone che si troveranno in una situazione di vulnerabilità e di precarietà estrema.

Seconda preoccupazione: l’eliminazione del diritto all'iscrizione anagrafica per i richiedenti asilo, cioè di coloro che hanno un permesso di soggiorno con questa motivazione, ha come conseguenza l’impossibilità di esercitare tutti i diritti connessi alla residenza. Condizione essenziale per uscire dalla marginalità.

Terza riflessione: lo smantellamento di fatto del sistema Sprar – che approfondiamo nel dossier –, non permetterà più a chi è richiedente asilo o in possesso di un permesso di soggiorno per motivi umanitari di accedere a questa misura di accompagnamento. Questo comporterà un aumento delle persone senza dimora e, in particolare, un aumento dei giovani e giovanissimi senza dimora.

Cambiamo argomento. Dall’11 al 14 dicembre alle 19.30, su TV2000, arrivano le storie di Scarp de’ tenis con Giacomino Poretti. Tenetevi liberi".