UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Tv2000: i giovedì al femminile

Ogni giovedì, in prima serata, su Tv2000  va in onda il ciclo di film dedicato alle donne “Femminile Singolare”, un unico straordinario viaggio attraverso la forza delle donne.
12 marzo 2019

Ogni giovedì, in prima serata, su Tv2000  va in onda il ciclo di film dedicato alle donne “Femminile Singolare”, un unico straordinario viaggio attraverso la forza delle donne.
Questo il calendario della programmazione.

Giovedì 21 marzo ‘È arrivata mia figlia, un film del 2015 diretto da Anna Muylaert con Regina Casé, Michel Joelsas, Camila Márdila, Karine Teles, Lourenço Mutarelli, Helena Albergaria.
Da 13 anni Val lavora come tata a San Paolo. Finanziariamente stabile, convive con il senso di colpa per aver lasciato la figlia Jessica a Pernambuco, nel nord del Brasile, dai nonni. Per prender parte al test di ingresso all’università, Jessica decide di recarsi a San Paolo dalla madre. La sua scelta darà origine a una convivenza non facile in cui ognuno sarà influenzato dalla personalità e dal candore della giovane.

Giovedì 28 marzo  ‘Anastasia’ un film del 1956 diretto da Anatole Litvak e interpretato da Ingrid Bergman, Yul Brynner e Helen Hayes.
Parigi, 1928: nella speranza di mettere le mani sull’eredità dei Romanov, custodita in una banca inglese, il Generale Sergei Pavlovic Bounine istruisce Anna Korev – una giovane senza memoria, da poco fuggita da un manicomio – sperando di farla passare per l’infelice principessa Anastasia, sopravvissuta all’eccidio della famiglia reale russa. Anna non solo riesce a recitare perfettamente la sua parte, ma, grazie ai ricordi che riaffiorano nella sua mente, finisce col credersi veramente Anastasia. Ma il dubbio si insinua anche nella mente di Bounine: possibile che la ragazza sia realmente la Gran Duchessa Anastasia?

Giovedì 4 aprile ‘Viaggio a Kandahar’  un film del 2001, diretto dal regista iraniano Mohsen Makhmalbaf e girato in parte in Afghanistan durante il regime talebano. Protagonista ne è l’attrice Nelofer Pazira (nella foto).
Il film racconta la storia (in parte vera in parte inventata) di una rifugiata afgana di successo in Canada (interpretata da Nelofer Pazira) che ritorna nel suo paese dopo aver ricevuto una lettera dalla sorella, rimasta in Afghanistan dopo la fuga della famiglia, in cui annunciava di volersi togliere la vita in occasione dell’ultima eclisse solare del millennio.
Il film è stato girato principalmente in Iran e, segretamente, proprio in Afghanistan. Molti, tra i quali Nelofer Pazira, hanno interpretato se stessi.

Giovedì 11 aprile  ‘150 milligrammi’, un film del 2016 di Emmanuelle Bercot, prima visione tv.
Nell’ospedale di Brest, dove lavora, una pneumologa scopre un legame diretto tra una serie di morti sospette e l’assunzione del Mediator, un farmaco in commercio da oltre trent’anni. Dall’inizio in sordina all’esplosione mediatica del caso, la storia ispirata alla vita di Irène Frachon è una lotta di Davide contro Golia per arrivare finalmente al trionfo della verità.