UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Una trilogia con gli scritti del card. Silvano Piovanelli

Annunciata una trilogia dedicata agli scritti più significativi dell’arcivescovo Silvano Piovanelli durante il suo lungo episcopato fiorentino, iniziato l’8 maggio 1983 e terminato il 25 marzo 2001.
10 luglio 2018

È stato pubblicato “In Verbo tuo. Il magistero episcopale del cardinale Silvano Piovanelli, arcivescovo di Firenze” (Pagnini Editore), il primo volume di un'annunciata trilogia dedicata agli scritti più significativi dell’arcivescovo Piovanelli durante il suo lungo episcopato fiorentino, iniziato l’8 maggio 1983 e terminato il 25 marzo 2001. La pubblicazione è curata da mons. Gilberto Aranci, direttore dell’Archivio storico arcivescovile, da mons. Luigi Innocenti, per molti anni segretario del card. Piovanelli, da Renato Burigana e da Riccardo Burigana. I volumi, pubblicati nella collana dell’Archivio diocesano fiorentino, riproducono le lettere pastorali, le omelie più significative e le lettere inviate dal card. Piovanelli ai parroci e alle comunità parrocchiali dopo la visita pastorale. Già dal primo volume, si coglie tutta la dimensione pastorale di Silvano Piovanelli, il “cardinale parroco” che “è stato concretamente uomo del popolo fiorentino” nei diciotto anni del suo episcopato. “Un uomo di Dio, un uomo buono”, come lo definì - al termine della messa mattutina celebrata insieme a Santa Marta - Papa Francesco quando lo invitò per il suo novantesimo compleanno. Un Pastore “generoso e premuroso”, ma allo stesso tempo “don Silvano” è stato pure un grande comunicatore “(a lui si deve tra l’altro la fondazione del settimanale “Toscana Oggi” con il quale realizzò un sogno del suo predecessore, il card. Giovanni Benelli): non ha mai rinunciato a fare il prete - attirandosi per questo le simpatie di personaggi popolati in Toscana come Gino Bartali o Roberto Benigni - e usava le nuove tecnologie mediatiche, come sanno bene le suore e i religiosi che lo invitavano nei conventi a tenere gli esercizi spirituali in tutta Italia vedendoselo arrivare, novantenne, con tanto di slide in “power point” e chiavette USB in omaggio con i testi delle sue meditazioni. Fino all’ultimo ha scritto personalmente al computer i commenti al Vangelo e la settimanale Newsletter per qualche migliaio di “contatti”.
"Ciò che tutti potranno cogliere da queste pagine – sottolinea nella prefazione il card. Giuseppe Betori, che il 9 luglio ha presieduto in Cattedrale una celebrazione eucaristica in memoria dei Vescovi ed Arcivescovi fiorentini defunti - è come l’incontro dell’ascolto della parola di Dio con l’esperienza viva delle vicende storiche di un popolo abbiano generato nel magistero del card. Silvano Piovanelli un’immagine viva di come la fede sia capace di orientare la vita, darne una comprensione più profonda e sostenerla nelle prove. Una testimonianza che viene riproposta perché possa continuare a dare frutti tra noi".
Dopo il primo, gli altri due volumi usciranno entro il 2018 nella collana dell’Archivio Diocesano fiorentino.