UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Futuro “Insieme” per Poggiomarino

Ogni mese in due bar di Poggiomarino (Na) è possibile bere un buon caffè e leggere Insieme, la rivista della diocesi di Nocera Inferiore-Sarno.
11 luglio 2017

Ogni mese in due bar di Poggiomarino (Na) è possibile bere un buon caffè e leggere Insieme, la rivista della diocesi di Nocera Inferiore-Sarno. Un modo originale di evangelizzare in un territorio pieno di risorse e ricchezza, a volte ancora macchiato dalla malavita e dal malaffare. Il locale della famiglia Bifulco grazie all'impegno di Aniello Lettieri distribuisce 25 copie di Insieme. 

Alla sua disponibilità si è affiancata quella del bar di Maria Pina Saporito e dal figlio Antonio. Il 9 luglio di 8 anni fa due sicari della camorra uccisero in via Roma il giovane Nicola Nappo. Per un fatale scambio di persona una delle vie principali di Poggiomarino si colorò di sangue. Dopo quell'omicidio molti giovani hanno preso l’abitudine di passare le serate nella piazza in cui sorge l’attività di Maria Pina.

Da lontano, come una mamma dal cuore grande veglia sui numerosi ragazzi, in particolare su quelli che 'giocano' con la propria vita. Racconta: «Penso che ognuno possa contribuire alla costruzione di un mondo migliore. I giovani hanno bisogno di adulti consapevoli, capaci di rimanere loro accanto. Anche quando non hanno nessuna voglia di ascoltare quello che diciamo». Verrà il tempo in cui quel seme gettato porterà frutto. «Sapere che intorno a te c’è qualcosa di buono, che c’è chi ti osserva da lontano – spesso anche da vicino, donandoti un giornale – è un gesto che prima o poi porterà i suoi frutti».