UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Imparare il futuro: un percorso all’Auxilium

La Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» di Roma organizza tre incontri per riflettere su «Apprendere nel tempo della Rete. Percorsi per “imparare” il futuro».
18 ottobre 2018

Franca Pinto Minerva e Paolo Benanti intervengono sabato 20 ottobre 2018, alle ore 9.30, presso la Facoltà «Auxilium» di Roma, sul tema “Apprendere nel tempo della rete. Percorsi per imparare il futuro”. Parleranno di tecno-scienze, umanesimo e pedagogia nel Digital Age.

Siamo in grado di costruire macchine che possono prendere decisioni autonome e coesistere con l’uomo. La progressiva “biologizzazione delle macchine” e “meccanizzazione degli esseri viventi”, sconvolge categorie antropologiche che credevamo indiscutibili. Rispetto a tali cambiamenti rischiamo di sentirci inadeguati e impreparati a rispondere alle questioni difficili che tali mutamenti pongono. È in gioco il “principio di umanità” e la sua legittimità. Sopravvivremo?

Paolo Benanti, dell’Università Gregoriana di Roma, e Franca Pinto Minerva, dell’Università degli Studi di Foggia, cercheranno di delineare i nuovi scenari che suscitano numerosi interrogativi, soprattutto per chi è impegnato nell’educazione delle nuove generazioni.

I loro interventi aprono il Corso Interdisciplinare 2018-2019, organizzato dalla Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium» di Roma.

Tre incontri per riflettere su «Apprendere nel tempo della Rete. Percorsi per “imparare” il futuro» particolarmente rivolti a insegnanti di religione, pedagogisti ed educatori socio-educativi, psicologici dell’educazione, insegnanti di ogni ordine e grado, operatori nella pastorale giovanile, sacerdoti e religiosi, genitori ed educatori e chiunque abbia a cuore l’educazione dei giovani.

L’obiettivo finale è non solo conoscere le potenzialità e i rischi della tecnologia, ma “provare a fare”, scoprendo le trasformazioni che l’evoluzione culturale e bio-tecnologica sta producendo nei processi di educazione, formazione, apprendimento, costruzione delle conoscenze e fornendo ai giovani e agli adulti le chiavi per una educazione civica digitale che abilita a vivere da cittadini e cittadine attivi.

Gli altri due incontri del Corso si terranno sabato 17 novembre 2018 con l’intervento di Pier Cesare Rivoltella su Il futuro entra in classe: “smontare” e “montare” significati e sabato 1° dicembre 2018 con le relazioni di Michele Marangio e Pier Cesare Rivoltella sulla Cittadinanza e l’educazione civica digitale.

La Facoltà «Auxilium» è presente nell’elenco degli enti accreditati al MIUR, per questo è possibile, per chi la possiede, utilizzare la Carta del Docente e partecipare agli incontri.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito della Pontificia Facoltà di Scienze dell’Educazione «Auxilium».