UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Dischi

10 settembre 2018

JASON MRAZ: “Know” (Atlantic)

Uno dei nomi più interessanti del nuovo cantautorato statunitense.

3 settembre 2018

ARIANA GRANDE: “Sweetener” (Republic)

Il quarto album della diva statunitense s’è arrampicato in fretta nei piani alti della classifiche di mezzo mondo, Italia compresa.

30 luglio 2018

WILKO JOHNSON: “Blow Your Mind” (Universal Music)

Un disco che vuol essere insieme un atto d’amore per il buon vecchio rock-blues, e il segno di una rinascita personale. Lo stagionato signore in questione è un arzillo settantunenne, già leader dei Dr. Feelgood, una delle band fondamentali del rock-blues e del pub-rock dei tardi anni Settanta. La band preferita di Lady Diana, nonché […]

23 luglio 2018

GIOVANNI LINDO FERRETTI: “Bella gente d’appennino, di madri e di famiglie” (NoMusic)

Il più anomalo dei nostri cantautori è ridisceso in pista con un disco che è innanzi tutto un racconto autobiografico concentrato sulle sue radici e in particolare il suo rapporto con la madre. Ex leader della punk band dei CCCP, oggi solista a mezza via tra il mistico, il poeta e l’intellettuale, Ferretti centrifuga note […]

16 luglio 2018

FLORENCE + THE MACHINE: “High as hope” (Virgin)

I modelli di riferimento sono chiari: un po’ Kate Bush e un po’ Bjork, ma con uno stile più immediato e fruibile. High as hope è il quarto album della rossa cantautrice britannica ed è uno dei più attesi, elogiati e venduti di questo scorcio d’estate. Un passato tormentato alle spalle, nonostante l’immagine eterea e […]

9 luglio 2018

DAVE MATTHEWS BAND: “Come tomorrow” (Bama Rags)

Quattordici brani spalmati in cinquantaquattro minuti di (buona) musica. Il sound, lo stile e la voce sono quelli degli anni migliori. Echi springsteeniani come da copione, rock-ballads ben costruite e di forte impatto. Certo un disco così non è indispensabile, ma si fa ascoltare con piacere, specie da chi è innamorato del buon rock cantautorale […]

2 luglio 2018

LUCA CARBONI: “Sputnik” (Sony Music)

Strana storia quella di questo ormai stagionato cantautore bolognese. Partito alla grande come uno dei nomi più promettenti degli anni Ottanta, poi, dopo un’effimera stagione tra i grandi, un periodo di stasi creativa ne ha drasticamente ridotto la popolarità fino a questi ultimi anni; e tuttavia con umiltà, cocciutaggine e costanza, Luca ha continuato a […]

25 giugno 2018

FATHER JOHN MISTY: “God’s Favorite Customer” (Bella Union)

Tira il venticello degli anni Settanta fra i solchi del nuovo album di questo songwriter statunitense. I riferimenti sono infatti i cantautori simbolo di quella decade, anche se l’impatto di queste dieci nuove canzoni è contemporaneo, e con qualche vaga eco neo psichedelica. Siamo comunque nell’ambito della più perfetta ortodossia cantautorale, quella che spazia da […]

18 giugno 2018

CALCUTTA: “Evergreen” (Puro)

Edoardo D’Erme, in arte Calcutta, è da qualche anno uno dei nomi di punta del nuovo cantautorato italiano. Originario di Latina, classe 1989, dice di ispirarsi a Battisti e a Dalla, ed effettivamente qualche eco riverbera da questo suo recente terzo album composto da dieci nuove canzoni, per un totale di poco più di mezzora […]