UFFICIO NAZIONALE PER LE COMUNICAZIONI SOCIALI
DELLA CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Caltagirone

8 ottobre 2014

Nuovi linguaggi per una catechesi migliore

Si svolgerà venerdì 10 ottobre, a partire dalle 16.30, a Caltagirone (CT), presso l’ex parlatorio del Seminario di città, il primo modulo del II Corso di formazione per animatori parrocchiali delle comunicazioni sociali.
L’appuntamento formativo è promosso ed organizzato dall’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali (Ucs) e dalla Scuola Teologica di Base “I. Marcinò” (Stb) con il patrocinio dell’Ufficio nazionale per le Comunicazioni sociali.

22 settembre 2014

Ad ottobre formazione per animatori parrocchiali della comunicazione

«Sulla tua parola getterò le reti (Lc 5, 5)» è il titolo del 2° corso di formazione per animatori parrocchiali delle comunicazioni sociali organizzato dalla diocesi di Caltagirone e dalla Scuola teologica di base “Innocenzo Marcinò”, con il patrocinio dell’Ufficio Nazionale per le comunicazioni sociali.

24 gennaio 2014

Appuntamento al Seminario di città

In programma per venerdì 24 gennaio, alle ore 17.00, presso l’ex parlatorio del Seminario di città, l’incontro dei giornalisti e degli operatori delle comunicazioni sociali, in occasione della memoria liturgica di San Francesco di Sales.
L’iniziativa è promossa dall’Ufficio diocesano per le Comunicazioni sociali.

2 dicembre 2013

#riflessioniperlavvento da Caltagirone!

Si apre domenica 1 dicembre, prima domenica d’Avvento, il nuovo anno liturgico. «Iniziamo questo tempo – afferma S.E. mons. Calogero Peri, vescovo di Caltagirone – con quella carica di fede che abbiamo scoperto, riscoperto e vissuto durante l’Anno della fede. Credo che tutto ciò sul quale abbiamo riflettuto e ci siamo confrontati, a livello individuale e comunitario, debba costituire l’elemento portante di questo nuovo anno liturgico».
21 novembre 2013

S. Cecilia a Grammichele (CT), con www.attimidiluce.it

Il prossimo 22 novembre, in una serata all’insegna di fede e cultura, la comunità della Parrocchia Spirito Santo di Grammichele (CT), nella diocesi di Caltagirone, festeggia Santa Cecilia, patrona della musica, dei musicisti e dei cantanti. Alle 20.30, a conclusione della serata, la presentazione del sito web www.attimidiluce.it, della pastorale della cultura di Grammichele.
9 ottobre 2013

Comunicare la fede nella cultura digitale

Parte venerdì 11 ottobre a Caltagirone (CT) il corso di formazione di base per animatori parrocchiali per le comunicazioni sociali. L’obiettivo è di creare una rete diocesana orientata a promuovere una cultura della comunicazione come cultura dell’incontro.
24 settembre 2013

Una proposta per gli animatori

La diocesi di Caltagirone ha attivato un corso di formazione sulla comunicazione sociale, in particolare rivolto agli animatori parrocchiali.

 
Alla fine del corso verrà rilasciato il relativo attestato di frequenza. Il corso prevede 3 incontri, della durata di 3 ore ciascuno (ore 16.30-19.30), articolati su alcuni dei contenuti principali di “Comunicazione e missione. Direttorio sulle comunicazioni sociali nella missione della Chiesa”.
 
19 settembre 2013

Formazione per animatori della comunicazione

La Diocesi di Caltagirone ha deciso di attivare un corso di formazione sulla comunicazione sociale, in particolare rivolto agli animatori parrocchiali della comunicazione sociale. Alla fine del corso verrà rilasciato il relativo attestato di frequenza.
7 giugno 2013

L'amore ai tempi di internet

Domenica 9 giugno, le comunità parrocchiali di Militello ospiteranno la Festa diocesana della famiglia, un momento di gioia e di festa, ma anche un’occasione per riflettere sulla vita affettiva nell’era digitale.
13 maggio 2013

Mons. Peri: l'Ascensione rivela il senso della realtà

Il 12 maggio S.E. mons. Calogero Peri, Vescovo di Caltagirone, ha presieduto in cattedrale la Santa Messa per la Solennità dell’Ascensione.

 
«L’Ascensione rivela il senso di tutta la realtà, che è invitata a salire in alto e a non rimanere in basso – afferma il Vescovo -. Gesù si è incarnato non solo per portarci un pezzo di Cielo, ma anche per portare la nostra umanità in Cielo. In Cielo è stata intronizzata l’esperienza umana. Questo è un messaggio e un motivo di speranza perché ci indica il senso e il futuro più profondo della nostra vita. Ciò che nella nostra vita ci appare come caducità, per la grazia di Dio, è diventato più vero e più bello».